Furti in serie a Venezia: la disavventura di un disabile

Furti in serie a Venezia: la disavventura di un disabile

4918
0
SHARE

“Avete portato via la mia bicicletta, che non potete usare”, inizia così l’appello di un disabile, il quale è rimasto appiedato a causa del furto di una ruota della propria carrozzina. L’appello dell’uomo non è passato inosservato ed è stato rilanciato dai gestori della pagina Facebook “Insieme per il Lido e Pellestrina”. Il disabile ha proseguito: “Per me è una cosa importantissima, che mi serve per sopravvivere, è un pezzo della mia sedia a rotelle. Vi prego di riportare la bicicletta, non posso vivere senza quella”. Nel frattempo, in molti dubitano della veridicità del cartello, anche se chi lo ha messo online assicura di aver visto il disabile circolare a bordo del mezzo.

Ancora una volta Venezia viene messa in cattiva luce da episodi spiacevoli. Nelle settimane scorse, infatti, è divenuta virale la foto di una donna che in barba alle regole di convivenza e buon costume si abbassa i pantaloni e fa i propri bisogni in piazza San Marco, a Venezia. L’allarme per il degrado nella città lagunare arriva da lontano: a ottobre scorso venne segnalato il caso di un padre che ha fatto fare la cacca alla propria piccola.

cartello

Commenta