Cibi che migliorano la circolazione di sangue nelle gambe e la ritenzione idrica

Il colpevole a volte è il caldo, ma non solo, perché anche la genetica fa la sua parte, così come una alimentazione non corretta, una vita sedentaria, troppo sale nelle pietanze, una idratazione insufficiente, e così via.

Cibi che migliorano la circolazione di sangue nelle gambe e la ritenzione idrica che, in particolar modo nel periodo estivo quando il caldo imperversa, fa gonfiare polpacci e caviglie. Il caldo, si sa, è un vasodilatatore e questo fa sì che le vene perdano la loro naturale elasticità, con conseguente accumulo di sangue che, per la forza di gravità, si evidenzia particolarmente nella parte più bassa del corpo, le caviglie. Ma non è solo il caldo il responsabile di questa condizione, perché anche la genetica fa la sua parte, così come anche una alimentazione non corretta, una vita sedentaria, troppo sale nelle pietanze, una idratazione insufficiente, e così via. Rimettere a posto le cose non è difficile, anche se richiede una certa attenzione e un po’ di impegno, per cui è possibile ottenere degli ottimi risultati anche senza ricorrere ai farmaci, ma semplicemente migliorando la propria alimentazione, inserendo quindi una serie di alimenti che possono essere di aiuto perché dotati di caratteristiche particolari che li rendono eccellenti per migliorare la circolazione del sangue e contrastare la ritenzione idrica. Ciò non vuol dire far a meno dei consigli del medico, ma integrarli con una sana alimentazione.

Gli alimenti che più di altri possono migliorare la circolazione e contrastare la ritenzione idrica sono diversi. Cominciamo con quelli ricchi di vitamina C, gli agrumi in particolare, ma non bisogna limitarsi semplicemente a bere bevande già belle e pronte di produzione industriale, perché in quelle gli agrumi sono presenti in minima parte, si potrebbe dire solo l’odore o il sapore. È necessario acquistare gli agrumi, possibilmente di coltivazione biologica, e consumarli tal quale oppure realizzare delle spremute cui non si dovrà mai aggiungere zucchero per dolcificare. Così si è certi di fare il peno di quelle vitamine e Sali minerali che servono all’organismo. La vitamina C aiuta a rinforzare i capillari e vene, a depurare l’organismo e a contrastare la ritenzione idrica, a rafforzare il sistema immunitario, a migliorare la circolazione, a ridurre ipertensione e colesterolo.

ZenzeroLo zenzero, una radice che viene usata sin dall’antichità nella medicina naturale, dotata di eccellenti proprietà che la rendono una vera amica della salute. È un analgesico naturale a tutti gli effetti, in grado di ridurre i dolore ma anche di contrastare con particolar efficacia le infiammazioni. Perfetto per stimolar la circolazione, aiuta quindi a ridare alle vene quella elasticità perduta che è causa del gonfiore alle caviglie che, oltre tutto, come detto in precedenza, con il caldo vanno ancor più in affanno. Per poter sfruttare appieno le sue proprietà, lo zenzero va consumato fresco. Lo si può aggiungere alle pietanze, alla pasta, nella preparazione di dolci, insomma basta dare sfogo alla propria creatività davanti a fornelli.
I semi di zucca, i veri amici della circolazione. Possono essere consumati nei modo più svariati. Da soli, aggiunti alle insalate e altro ancora. Sono ricchi di vitamina E che contribuisce a migliorare l’elasticità di vene, capillari e arterie. Migliora quindi la circolazione delle gambe e previene anche la formazione di coaguli che possono essere veramente pericolosi per la salute.

Infine la curcuma, forse la spezia in assoluto più amica della salute. Recenti ricerche ne hanno certificato le tante virtù curative, sconosciute fino a pochi anni or sono. Molto utilizzata nella cucina orientale, si sta largamente diffondendo anche Curcumanei paesi occidentali proprio per le sue eccellenti caratteristiche. Le sue virtù sono molteplici. Controlla il colesterolo, è un antinfiammatorio naturale, possiede proprietà antisettiche, è un antiossidante in grado di contrastare i radicali liberi, migliora la fluidità del sangue e contrasta la ritenzione idrica, contrasta i dolori articolari, e recentemente le sono state attribuite anche proprietà antitumorali. La si può utilizzare ovunque. Al posto del sale nelle insalate, nei risotti, nelle minestre, nelle verdure cotte, basta solo un po’ di fantasia.

fonte http://www.tuttasalute.net/34414/cibi-che-migliorano-la-circolazione-di-sangue-nelle-gambe-e-la-ritenzione-idrica.html

Commenta