Come dimagrire e ridurre il grasso della pancia grazie alla TERAPIA DEL...

Come dimagrire e ridurre il grasso della pancia grazie alla TERAPIA DEL GHIACCIO.

15608
0
SHARE

Ancora non avete trovato un modo efficace per sbarazzarvi del grasso che avete sulla pancia? Oggi voglio illustrarvi questa tecnica che probabilmente non conoscete.  Il nostro grasso è di due tipi: bianco e bruno.

Il tessuto adiposo bianco mantiene stabile la temperatura corporea e si trova sullo stomaco e sul dorso delle braccia e delle cosce. Gli studi dimostrano che, esponendo il nostro corpo al freddo, il tessuto adiposo bianco viene convertito in bruno e ciò stimola la perdita di peso.

Infatti il grasso che abbiamo su addome e cosce diminuisce in inverno, proprio per l’abbassarsi della temperatura dell’ambiente. Di solito le case sono riscaldate a 21° C durante la stagione fredda, ma, secondo gli studi, abbassandola a 17-18° C il nostro corpo brucia più grasso per mantenere il calore corporeo. In un gruppo di studio si sono fatti dormire degli uomini in una camera metabolica ad una temperatura di 18° C. Dopo quattro settimane la loro quantità di tessuto adiposo bruno è raddoppiata, e così hanno bruciato più calorie.

Questa pratica viene chiamata termogenesi a freddo e ne esistono di due tipi:

1) Termogenesi moderata: basta stare seduti in una stanza a 10-15° C con solo un paio di pantaloncini, questo è importante per la trasformazione del tessuto adiposo.
2) Termogenesi intensa: va realizzata con dei giubbotti di ghiaccio e pantaloncini pieni di impacchi di ghiaccio. Può provocare brividi e tremori, ma il risultato è ottimo.

La terapia del ghiaccio

Sapete quante calorie possono rilasciare 90 grammi di tessuto adiposo? 400-500 al giorno. I ricercatori hanno scoperto che, applicando del ghiaccio sulle zone interessate per 30-60 minuti, può essere stimolato il processo di bruciatura del grasso. Questo aumenta la conversione del tessuto adiposo bianco in bruno e, se accostato con una dieta sana e dell’esercizio fisico, i risultati saranno ancora migliori.

Come procedere

Avvolgete il ghiaccio in un panno non troppo spesso e fate impacchi sull’area dove avete un accumulo di grasso per 30-60 minuti. Ripetete la procedura 1 volta al giorno per 12 giorni.

Ovviamente state attenti a non lasciare il ghiaccio fermo sulla pelle per troppo tempo, ma tamponate togliendolo di tanto in tanto. Infatti, se non lo fate, potete incorrere in un congelamento, i cui sintomi sono:

  • Rossore e dolore;
  • Vesciche;
  • Formicolio ed intorpidimento della pelle;
  • Pelle più dura al tatto.

Se notate uno di questi segnali scaldate la cute mettendoci sopra una coperta.  Raccomando prudenza nell’utilizzo di questa tecnica soprattutto ai fumatori, ai diabetici, ai pazienti che fanno uso di beta-bloccanti, a coloro che hanno una neuropatia o una malattia vascolare periferica.

Se i miei consigli ti sono stati utili, condividi l’articolo coi tuoi amici!

Fonte: ilbuongiorno.it

Commenta