Come eliminare il catarro in maniera naturale

Come eliminare il catarro in maniera naturale

28468
0
SHARE

Molto spesso le patologie da raffreddamento, tossi e bronchiti sono accompagnate da secrezioni di muco che rallentano la guarigione e anzi possono anche peggiorare le condizioni di salute perché possono infettarsi più facilmente.Fermo restando che il principale referente debba essere il medico, vi presentiamo alcuni rimedi naturali aggiuntivi che possono spiegarvi come sciogilere il catarro in modo naturale.

Come sciogliere il catarro e il muco in modo naturale

Innanzitutto chiariamo che il catarro è una forma di difesa che attuano le mucose delle nostre vie respiratorie che vengono irritate o aggredite da un’infezione. La sua funzione è quella di mantenere idratate le vie respiratorie formando un film sottile protettivo. Normalmente il muco fisiologico è inghiottito ed eliminato in modo autonomo ma se si presenta un iperproduzione, come appunto nel caso di infezione o raffreddamento, la presenza di muco diventa un sintomo e tale da non poter essere più gestito in modo semplice e autonomo.

Allora come sciogliere il catarro e il muco durante i raffreddori e in presenza di tosse grassa?

Possiamo aiutare il nostro corpo ad espellere e sciogliere il catarro in vari modi anche naturali ma efficaci, in attesa o in supporto della prescrizione medica adeguata.

I rimedi naturali che spiegano come sciogliere il catarro

1 – Una delle cose più semplici che possiamo fare è idratarci adeguatamente: bere acqua più possibile renderà il muco meno denso e più facile da smaltire in modo autonomo attraverso la deglutizione, l’espettorato o il naso, senza che si formino blocchi di catarro più difficili da rimuovere e che causino patologie più gravi e lunghe da guarire.

2 – Utile per l’espettorazione e la fluidità del catarro fare dei suffumigi con acqua bollente e oli essenziali come eucalipto, pino o timo che hanno proprietà decongestinanti, antisettiche e balsamiche. In alternativa anche sciroppi o caramelle a base di queste erbe possono venire in aiuto. Il rimedio della nonna prescrive un paio di cucchiaini di bicarbonato di sodio in acqua bollente per fare i suffumigi. In alternativa è possibile anche utilizzare dell’aceto di mele, due cucchiai in acqua bollente.

3 – Una tisana allo zenzero aumenta le difese immunitarie, decongestiona, disinfiamma e fluidifica. Prendere 4-5 cm di radice fresca di zenzero e farla a pezzettini in poco più di 500 ml di acqua, farla bollire a lungo, anche 20 minuti, mezz’ora e lasciare poi in infusione per qualche minuto, filtrare e bere.

 

4 – La tisana al fieno greco ha un potenziale mucolitico e depurativo importante ed è usata con questi scopi fin dall’antichità.

5 – Il succo di ananas è un portento non solo per sciogliere i grassi ma anche il catarro: potete frullare 2 fette di ananas e addolcire con del miele, aggiungete anche 172 cucchiaino di peperoncino, un pezzetto di radice di zenzero e il succo di 1 limone. Filtrate se preferite e bevete anche a più riprese durante il giorno conservando il succo in frigorifero.

6 – Secondo un’antica ricetta su come sciogliere il catarro, potreste usufruire dell’enorme potenziale del succo di carota: basta bollire 500 gr di carote, conservate del liquido di cottura per frullarle fino a ricavarne una purea piuttosto liquida a cui aggiungerete del miele biologico a piacere. Prenderne qualche cucchiaio 3-4 volte al giorno.

7 – E’ piuttosto controverso invece l’uso e soprattutto l’efficacia dei cerotti al miele che embra vadano tanto di moda, vi invito a leggere tutte le info qui

————————————————————————————————–

Nota per il lettore

Il ricorso alle medicine naturali ed alle cure omeopatiche rappresenta per certi aspetti l’adesione ad una sana filosofia di vita. Ma è indispensabile ricordare che l’uso delle erbe e dei “poteri benefici” della natura non si impara banalmente leggendo e documentandosi, per quanto queste attività siano importanti, restano comunque divulgative. Tutti gli articoli di Vita da Mamma hanno solo un valore divulgativo e non si sostituiscono in nessun modo ad una diagnosi medica, che in caso di malattia o mero disturbo fisico è sempre necessaria. Perciò, prima di assumere qualunque erba o di farne altro uso, fate ricorso al parere di farmacisti, erboristi e dottori omeopati competenti, esperti e professionalizzati. Solo ricorrendo allo specialista potrete essere sicuri di adoperare nel giusto modo il rimedio naturale e quindi di avvantaggiarvi positivamente di esso!
Un uso scorretto delle erbe può nuocere alla salute, ricordatelo sempre.

 

fonte  http://www.vitadamamma.com/142926/come-sciogliere-il-catarro.html

Commenta