Il bambino rifiutato da tutti va a vivere dalla nonna. Ciò che fa per ringraziarla è incredibile!

23-2-Pojke-farmor-blomma1

Questa storia venne pubblicata diverso tempo fa su Facebook, ma di recente ha riacquisito popolarità tra gli utenti. Non è difficile capire il perché: non è solo una storia meravigliosa, ma ci ricorda qualcosa che spesso dimentichiamo. Ossia che dovremmo apprezzare le piccole cose della vita.
Quando abbiamo letto questa bellissima storia, non ce la siamo sentita di non pubblicarla: era troppo bella. Il post parla di un ragazzo rifiutato da entrambi i genitori, ma con un atteggiamento verso la vita che può essere d’insegnamento a tutti noi!

 

“Per un certo periodo, ogni domenica, una persona mi donava un fiore che io mettevo puntualmente all’occhiello della giacca. Ricevevo il fiore tutte le domeniche, quindi iniziai a darlo per scontato. Era un bel gesto, che apprezzavo, ma faceva anche parte della mia routine. Una domenica, tuttavia, accadde qualcosa di molto speciale.
Stavo uscendo dalla chiesa quando un ragazzino si avvicinò a me e disse: “Signore, che cosa farà col suo fiore?”
All’inizio non capii a cosa si riferisse, ma poi mi ricordai del fiore. “Intendi questo?” risposi indicando il fiore sulla mia giacca.
“Sì” rispose. “Vorrei sapere se intende buttarlo via.” Sorrisi e gli dissi che poteva prenderlo se lo desiderava.
Il ragazzino, che non poteva avere più di 10 anni, disse: “Lo darò a mia nonna. I miei genitori hanno divorziato e sono andato a vivere con mia madre, ma quando si è risposata voleva che andassi da mio padre. Sono stato con mio padre per un po’, ma poi mi ha detto che non potevo restare, quindi mi sono trasferito dalla nonna. Lei è buona con me. Mi prepara del cibo delizioso e si prende cura di me. Vorrei regalarle un fiore perché mi vuole bene.”
Quando il ragazzo finì di raccontare la sua storia, riuscivo a malapena a parlare. I miei occhi si erano riempiti di lacrime e mi resi conto che le sue parole mi avevano colpito. Tolsi il fiore dalla mia giacca e glielo tesi dicendo: “è forse la cosa più bella che io abbia mai sentito, ma questo fiore non è abbastanza. Se guardi verso il pulpito, vedrai dei grandi mazzi di fiori. Alcune famiglie le acquistano per la chiesa ogni settimana. Prendine uno e donalo a tua nonna perché quella donna merita il meglio.”
Come se non fossi già abbastanza emozionato, il ragazzo mi disse un’ultima cosa, che ricorderò per sempre: “Che giornata meravigliosa! Volevo solo un fiore ma ho avuto un mazzo intero!”
Il ragazzo è un’ispirazione per tutti noi. Ci fa capire che è importante ricordare e apprezzare ciò che si ha. La nonna sta facendo davvero un ottimo lavoro con il nipote!
Condividete questa storia con i vostri amici se anche a voi è piaciuta tanto quanto a noi!
Fonte> Worthy To Share

Commenta

Lascia un commento