Il succo di melograno aiuta a combattere il cancro. Come assumerlo e...

Il succo di melograno aiuta a combattere il cancro. Come assumerlo e perché.

11131
0
SHARE

Il succo di melograno si ottiene attraverso la spremitura a freddo di questo buonissimo frutto colto durante la stagione autunnale. Considerato da molti un potente rimedio naturale contro tante malattie, è addirittura un potente antitumorale.

Secondo uno studio effettuato dalla dottoressa Manuela Martins-Green al 50th meeting annuale della American Society for Cell Biology, in corso a Philadelphia dall’11 al 15 dicembre 2010, il succo di melagrano è un potente alimento contro lo sviluppo del cancro. Soprattutto per quanto riguarda quello alla prostata. Dalle analisi condotte, Martins-Green e colleghi, hanno scoperto che le cellule tumorali trattate con il succo di melagrana dimostravano maggiore adesione cellulare e una diminuzione della migrazione. Per tale motivo si può asserire che il succo di melagrana sarebbe un vero e proprio veleno per lo sviluppo e l’ evoluzione del tumore.

Le sue caratteristiche nutrizionali e fitoterapiche sono importanti, oltre a ciò, il melograno è stato soprannominato il “potente frutto della natura” e trova la sua rilevanza medica sin dai tempi più antichi, periodo in cui veniva adoperato per curare vari disturbi. Ovviamente si trattava di un medicinale naturale dalle innumerevoli proprietà.

Esso è un frutto molto diffuso che spesso possiamo trovare nei supermercati. E’ caratterizzato da una serie di proprietà che rappresentano un vero toccasana per la nostra salute. Oltre ad essere terapeutico è addirittura un potente antitumorale. Tale caratteristica deriva da flavonoidi, fenilpropanoidi, acidi idrossobenzoici, e acidi grassi coniugati di cui è ricco.

E’ anche un potente antiossidante e aiuta a proteggere la salute delle arterie e dunque anche quella del nostro cuore, inoltre influisce positivamente sul metabolismo aiutandone a regolare i corretto funzionamento.

Si tratta inoltre di una ricca fonte di vitamina A, vitamina C, vitamina E e vitamine del gruppo B.

Essendo un frutto molti ricco di acqua e con un contenuto elevato di potassio lo rendono un alimento utile per depurare l’organismo stimolando la diuresi. Questo fa si che tale frutto sia un prezioso aiuto per la salute di reni.

Il succo di melograno, secondo la ricerca, è praticamente tossico nei confronti delle cellule cancerose.

Il melograno è infatti una ricca fonte di acido ellagico, una sostanza recentemente portata alla luce dalla ricerca e contenuta anche nei lamponi, nelle fragole e nelle noci.

Ed è proprio questo acido che indurrebbe la morte delle cellule tumorali.

Ovviamente non vogliamo sostituisci alla medicina, fatto sta che anche l’alimentazione gioca un ruolo principe nello sviluppo e diffusione del tumore. Per questo è importantissimo saper mangiare bene e scegliere accuratamente gli alimenti che devono essere eliminati. Integrare nel proprio regime alimentare il melograno ed il succo da esso derivante non potrà che apportare giovamento alla vostra salute aiutandovi a prevenire la malattia.

Come preparare il succo di melograno

Realizzarlo in casa non è difficile. L’importante è procurarvi 4/5 melograni possibilmente di produzione biologica.

  • Il primo passo è quello di sgranare il melograno avendo cure e pazienza. L’operazione richiederà qualche minuto.
  • Una volte raccolti tutti i semini in una ciotola possiamo procedere con la pigiatura e successivamente con l’estrazione del frutto. Se preferite possiamo accelerare i tempi passandolo semplicemente allo spemiagrumi, nulla di più semplice!
  • Purtroppo la resa non sarà molta, quindi se volete preparare grandi quantità dovrete acquistare più melagrani oppure potete diluire il succo con del te verde (freddo o caldo), questo perchè anche quest’ultimo è un potentissimo antitumorale capace di inibire la crescite delle cellule cancerose. Una volta preparato il vostro succo della salute potrete conservarlo in frigorifero e berlo all’occorrenza.

Una valida alternativa, soprattutto nei periodi fuori stagione o quando si ha poco tempo a disposizione, è quello di tenere in casa del succo di melograno già pronto. L’importante è controllare bene sull’etichetta che sia puro succo di melograno 100% biologico. E’ possibile acquistarlo nelle drogherie, in erboristeria oppure online.

Un frutto di melograno contiene soltanto 75 calorie e 100 grammi di melagrano contengono circa 65 calorie.

Altro modo per assumere tutte le proprietà contenute all’interno di questo frutto Anti Cancro è quello di berlo sotto forma di tisane. Tra qualche settimana arriverà il freddo e certamente farà piacere bere un infuso caldo unendo l’utile al dilettevole. Potrete trovare le tisana a base di melograno in erboristeria.

Se non volete sgranare i semi dal melograno, potete assumerlo chicco per chicco e mangiarlo a merenda!

Controindicazioni

Il succo di melograno presenta alcune controindicazioni. Secondo uno studio effettuato dal Presidente dell’associazione italiana dei medici Fitoterapeuti, Fabio Firenzuoli, il succo di melograno può inibire l’effetto di alcuni farmaci, principalmente questi:

  • Farmaci antidiabetici: assumendo eccessive dosi di melograno daremo al nostro corpo eccessive dosi di zucchero.
  • Antidepressivi
  • Antinfiammatori
  • Farmaci per l’ipertensione: il succo di melograno è controindicato a chi assume questi farmaci perché riesce ad abbassare la pressione sanguigna, interferendo con l’azione del medicinale.

Quindi, se state seguendo una cura, prima di tutto consultate il vostro medico e assicuratevi che non vi siano interazioni tra il succo di melagrana e il medicinale che state assumendo.

L’eccessivo consumo di succo di melograno potrebbe provare anche intossicazioni. Questo a causa soprattutto degli insetticidi che sono stati usati durante la crescita del frutto. Tra gli effetti collaterali più riscontrati troviamo: sonnolenza, difficoltà a respirare, vertigini e mal di testa. Sono eventi rari, ma è bene far caso a questi sintomi qualora avete assunto succo di melograno durante la giornata, consultando così prontamente il medico.

Per concludere con le controindicazioni del succo di melograno, attenzione a possibili reazioni allergiche causate dopo l’assunzione della bevanda o del frutto. Possibili reazioni sono prurito, difficoltà respiratorie e gonfiore.

Fonte: Salute Eco Bio

Commenta