Lo sai che succede se metti uno spicchio d’aglio nelle orecchie? Beh,...

Lo sai che succede se metti uno spicchio d’aglio nelle orecchie? Beh, può fare un po’ senso ma cambierai idea. E, volendo, c’è una valida alternativa….

5013
0
SHARE

L’aglio è ormai riconosciuto come una sorta di antibiotico naturale. Aglio e cipolla, difatti, fa sono usati da secoli che hanno un enorme potenziale per aiutarci a curare un gran numero di malanni. La cipolla, per esempio, viene usata per combattere patologie come influenza, malattie bronchiali, diabete e, grazie alla ricchezza di vitamine, è ideale per combattere l’anemia.

L’aglio, invece, alimento ricco di molti elementi curativi, aiuta con i reumatismi, la diarrea e l’ipertensione. Entrambi poi sono ottimi alleati per il controllo del peso e per la stabilità del livello di glucosio nel sangue. Ma l’aglio, con l’applicazione mirata all’orecchio è un eccellente antibiotico naturale che riesce ad alleviare il mal d’orecchie e rimuovere il cerume. Ecco come fare: lavare l’aglio e fare piccoli tagli, poi applicarlo nell’orecchio poco prima di andare a dormire e lasciarlo tutta la notte. Ma non è tutto qui.
Il cerume è presente nelle orecchie e di solito non genera problemi, è un alleato per la difesa dell’organismo che lo difende da agenti esterni ma condizioni eccezionali possono crearne un accumulo significativo che può limitare la capacità uditiva, provocare dolori e imbarazzare per una questione puramente estetica. Alcuni rimedi naturali possono rivelarsi veramente utili.

Uno dei metodi classici più consigliai richiede l’impiego di olio d’oliva e aglio. Basterà scaldare in un pentolino dell’olio aggiungendo qualche spicchio d’aglio tagliuzzato per sfruttarne le proprietà antibatteriche e antivirali. Quando l’olio avrà impregnato l’aglio basterà togliere la soluzione dal fuoco e lasciare raffreddare. Una volta tiepida versare delicatamente nell’orecchio, aiutandosi con un contagocce, chinando la testa dal lato opposto rispetto all’orecchio da trattare, così da favorirne lo spostamento del liquido sul punto interessato. In alternativa si può utilizzare anche dell’ovatta. In sostituzione dell’olio di oliva si possono usare anche gli oli di Ylang ylang e gli oli essenziali di camomilla, melaleuca e geranio.

fonte

http://www.caffeinamagazine.it/benessere/24468-lo-sai-che-succede-se-metti-uno-spicchio-d-aglio-nelle-orecchie-beh-puo-fare-un-po-senso-ma-cambierai-idea-e-volendo-c-e-una-valida-alternativa?showall=&start=1

Commenta