Napoli. Lei, lui e l’altro: uniti per contratto

CASORIA – Lei, lui e l’altro. Due uomini (marito e amante) che si contendono la stessa donna. Il classico triangolo vecchio come il mondo. Fatto di bugie, sotterfugi, botte e stress da tradimento. Ovvero il rovescio della medaglia degli amorosi sensi. E allora per evitare tutto questo, meglio essere sinceri.

Anzi meglio ancora, fare un patto, magari scritto, dove ognuno del «triangolo» accetta la situazione, con tanto di firma, fino a quando la «lei» di turno non sceglierà con chi stare. Vi sembra fantascienza ? Oppure la trama di un film? Niente di tutto questo.

20131228__________simona_molinari___uno

Il patto moglie, marito e amante, esiste per davvero. Con tanto di firma. Una sorta di scrittura privata dove la donna, una casalinga di trentotto anni di Casoria, pur ribadendo di «voler bene appassionatamente sia il marito legittimo che l’amante (dieci anni più giovane di lei) decido di avere una relazione con entrambi, in attesa di fare chiarezza con me stessa». Segue la firma.

LUILEILALTRO

E chi ora, si fosse aspettato uno sfracello del marito, resterà deluso. Perché in calce a questa singolare dichiarazione seguono poche righe, vergate dal marito che scrive: «Io, accetto questa situazione», con tanto di firma. Più stringata la dichiarazione dell’amante, che in uno stentato stampatello scrive : «Accetta questa situazione anche(nome e cognome)» con tanto di firma. Crolla un mondo.
Davanti a questo patto che cancella secoli di drammi e tragedie amorose, persino Otello scompare e con lui tutti i gelosi, compresi quelli da cabaret.

fonte http://www.ilmattino.it/NAPOLI/CRONACA/napoli._lei_lui_e_l_39_altro_uniti_per_contratto_leggi_il_documento_originale/notizie/414092.shtml

Commenta

Lascia un commento