Nuove accuse al dermatologo: una cosa orribile prima di uccidere la moglie

Nuove accuse al dermatologo: una cosa orribile prima di uccidere la moglie

19073
0
SHARE

Si aggrava la posizione di Matteo Cagnoni, il noto dermatologo di Ravenna, conosciuto anche per aver partecipato a diverse trasmissioni televisive di divulgazione scientifica. L’uomo è accusato di aver ucciso la moglie Giulia Ballestri, la 40enne trovata morta in casa nella sua villa di Ravenna. Matteo Cagnoni, infatti, è indiziato anche di violenza sessuale, oltre che di omicidio aggravato e occultamento di cadavere. In base a quanto affermano gli inquirenti, avrebbe costretto la coniuge a subire atti sessuali.

Da quel che si apprende da ambienti investigativi, infatti, il corpo privo di vita di Giulia Ballestri è stato trovato quasi completamente nudo. Inoltre, l’uomo con cui la vittima aveva una relazione ha riferito agli stessi inquirenti che Matteo Cagnoni pretendeva dalla moglie rapporti sessuali, che lei accettava per non esacerbare i problemi matrimoniali. Nel corso dell’interrogatorio davanti al gip del tribunale di Firenze, in ogni caso, il dermatologo ha continuato a proclamarsi innocente, come riferito anche dal suo avvocato.

“Il dottor Matteo Cagnoni ha risposto a tutte le domande del giudice e si è professato innocente”, ha detto l’avvocato Giovanni Trombini, difensore dell’accusato., proseguendo: “E’ stato un ampio e lungo interrogatorio, durante il quale il dottor Cagnoni ha confutato quelli che sembrano elementi indiziari, tutti da dimostrare”. Poi sul tentativo di fuga al momento dell’arresto: “Quando ha visto gli agenti è fuggito perché è ancora traumatizzato dall’esperienza del passato: anche in quel caso gli agenti si presentarono a casa in piena notte per una storia dalla quale è stato completamente prosciolto”.

 

fonte 

Commenta