Per 60 secondi toccate il vostro palato con la lingua: ciò che...

Per 60 secondi toccate il vostro palato con la lingua: ciò che accadrà al vostro corpo sarà stupendo!

24688
0
SHARE

Dormire bene è importante per tutti. Riposare serenamente fa bene alla salute e anche all’umore. Chi dorme tranquillo ne trae indubbi benefici a casa e a lavoro, con gli amici ma anche in solitudine, perché permette di affrontare ogni giornata con un approccio migliore, aiutando anche a ridurre ansie e stress che possono alterare il nostro equilibrio emotivo e psichico. E’ importante dormire per almeno 7-8 ore ogni notte, ma certe volte è difficile riuscire a chiudere occhio. Magari abbiamo vissuto una giornata che ci ha turbato particolarmente per via di una situazione che desta in noi delle preoccupazioni, siano esse giuste o immotivate. Qualunque sia la causa della nostra insonnia, come anche la ragione del nostro eventuale sonno agitato, è per fortuna possibile porre rimedio in molti modi.

Uno dei modi con i quali si riesce a dormire con più serenità consiste nell’assumere farmaci appositi. Se volete evitare l’assunzione di farmaci, potreste optare nel bere una camomilla oppure ancora potreste scegliere una tisana rilassante. In alternativa a questi sistemi, vi è un trucco che non vi costerà proprio nulla, che va attuato senza nemmeno troppo sforzo.

In cosa consiste questo trucco? Nel toccarvi il palato con la lingua per un periodo di tempo pari a 60 secondi restando fermi in tale posizione.

Che cosa avviene al vostro corpo nel corso di questi 60 secondi? Il corpo simulerà una respirazione profonda tipica del sonno, e tutto questo vi aiuterà a rilassarvi, e consequenzialmente a dormire più rapidamente, giacché favorisce il sonno pieno.

Si tratta di un sistema davvero molto utile, che non richiede nulla se non un po’ di secondi. Così facendo riceverete un validissimo aiuto al fine di riuscire a dormire tranquilli e beati, e in una condizione di ritrovata serenità sarete anche più allegri al mattino: vale sicuramente la pena di provare.

fonte

 

Commenta