Ritrovata Maria, ma non è una buona notizia

Ritrovata Maria, ma non è una buona notizia

24623
0
SHARE

È stato finalmente identificato il cadavere trovato il 25 ottobre in un container in disuso nell’area dello scalo merci della stazione ferroviaria di Santarcangelo di Romagna (Rimini). In quell’occasione gli uomini che dovevano spostare quel container sono entrati e sono stati investiti da un tanfo fortissimo e insopportabile. Poi, oltre all’armadietto ed ad un letto, hanno intravisto un ammasso non meglio definito che giaceva appoggiato su un materasso ed una coperta. Si trattava dei resti di Mariapia Galanti, 19 anni, di Misano Adriatico. I genitori della ragazza sono stati avvertiti l’altro ieri e la notizia era trapelata già ieri ma per ovvi motivi di opportunità investigativa è stato mantenuto il riserbo fino ad oggi. La ragazza, della quale si era occupata anche la trasmissione di RaiTre ‘Chi l’ha visto’ era scomparsa da giorni. Si era fatta sentire telefonicamente dalla mamma lo scorso 4 settembre solo per dire che stava bene, poi il silenzio assoluto, nessun’altra comunicazione né coi genitori né con gli amici. Tanto che il 16 settembre i genitori hanno denunciato la scomparsa della figlia ai carabinieri di Misano. Il sostituto procuratore Paolo Gengarelli, la pg e la squadra mobile della questura di Rimini non hanno più dubbi, quello che rimaneva, a circa un mese e mezzo dalla morte, di quel corpo senza volto appartiene a Maria Pia, semplicemente Mary per tutti gli amici attoniti e distrutti da questa notizia.

fonte

Ritrovata Maria, ma non è una buona notizia

Commenta