Si uccide dalla vergogna , ecco cosa aveva fatto

Una avvocatessa di 32 anni si suicida in preda all’ansia ed alla vergogna, dopo essere stata interrogata dalla polizia in seguito ad un incidente da lei causato per guida in stato d’ebbrezza. Karanne Hollow era stata lasciata dalla polizia visibilmente imbarazzata dopo aver causato un incidente con la sua Mercedes. La donna aveva bevuto due bottiglie di vino prima di mettersi al volante e si era schiantata con l’autovettura venendo subito dopo interrogata dagli agenti. Sei settimane dopo il fidanzato, che con lei condivide l’abitazione non riusciva più a trovarla, ma aveva notato che dal garage risuonava costantemente la stessa canzone, “Iris” dei Goo Goo Dolls. Recatosi sul posto l’uomo ha trovato il laptop della donna ed al suo fianco la stessa Karanne, impiccata. L’assistente coroner ha confermato il suo stato di ansia dovuto all’incidente causato alle 03.50 di sei settimane prima, in seguito al quale era stata arrestata per guida in stato d’ebbrezza dalla polizia di Carmarthen. Il fidanzato la descrive come dolce e molto affezionata a lui, ma dopo l’interrogatorio della polizia era tornata diversa, fredda e distante. Era visibilmente imbarazzata da quanto accaduto e la sua ansia probabilmente era dovuta al senso di colpa. Il fidanzato, una volta rimossa la corda dal collo, ha provato ad applicare la manovra di rianimazione senza successo, per poi chiamare repentinamente i soccorsi. I paramedici sono riusciti a recuperare il battito, ma la donna è morta poche ore dopo all’ospedale Morriston di Swansea. Prima di impiccarsi, la donna aveva spedito alla sorella gemella un messaggio che recitava “Iris, Goo Goo Dolls”, esattamente la canzone ascoltata prima di commettere l’estremo gesto. Non è stato il primo caso di suicidio in seguito ad un’accusa di reato da parte della polizia. Pochi mesi fa un imprenditore imputato di aver aggredito un agente si era ucciso lanciandosi da un’altezza di 100 metri, mentre un anno fa un teenager si era a sua volta impiccato dopo un’accusa di stupro poi rivelatasi infondata.

fonte

Imbarazzata per aver guidato ubriaca, commette gesto folle

 

Commenta